CAR53822

MG-MODEL - FERRARI - 512S SPIDER SEFAC TEAM N 92 WATKINS GLEN 1970 ANDRETTI - GIUNTI

Scala: 1/43 Codice: 512S-21 Colore: RED Materiale: resina Note: LIMITED 100 ITEMS
Aggiungi ai miei preferiti
Iva Inc. €154.95
MG-MODEL 512S-21 Scala 1/43  FERRARI 512S SPIDER SEFAC TEAM N 92 WATKINS GLEN 1970 ANDRETTI - GIUNTI RED

MG-MODEL 512S-21 Scala 1/43  FERRARI 512S SPIDER SEFAC TEAM N 92 WATKINS GLEN 1970 ANDRETTI - GIUNTI RED

MG-MODEL 512S-21 Scala 1/43  FERRARI 512S SPIDER SEFAC TEAM N 92 WATKINS GLEN 1970 ANDRETTI - GIUNTI RED

MG-MODEL 512S-21 Scala 1/43  FERRARI 512S SPIDER SEFAC TEAM N 92 WATKINS GLEN 1970 ANDRETTI - GIUNTI RED

MG-MODEL 512S-21 Scala 1/43  FERRARI 512S SPIDER SEFAC TEAM N 92 WATKINS GLEN 1970 ANDRETTI - GIUNTI RED

MG-MODEL 512S-21 Scala 1/43  FERRARI 512S SPIDER SEFAC TEAM N 92 WATKINS GLEN 1970 ANDRETTI - GIUNTI RED

MG-MODEL - FERRARI - 512S SPIDER SEFAC TEAM N 92 WATKINS GLEN 1970 ANDRETTI - GIUNTI

Scala: 1/43 Codice: 512S-21 Colore: RED Materiale: resina Note: LIMITED 100 ITEMS
Iva Inc. €154.95

Per il campionato del mondo marche 1970 furono Ferrari e Porsche ad accettare la sfida del nuovo regolamento, con l'omologazione dei 25 esemplari richiesti dalle norme Sport 5 litri. La 512S fu il modello che la Ferrari avrebbe portato in pista nella stagione 1970. Pur potente, la vettura si trovò in difficoltà di fronte alla Porsche 917, più affidabile e forte di una stagione intera di collaudo. La 512S ottenne una bella vittoria alla 12 Ore di Sebring battendo sul filo di lana Steve McQueen al volante della Porsche 908/2, ma nel corso dell'anno i risultati furono piuttosto deludenti, nonostante il tentativo di alleggerire la vettura con una carrozzeria spyder. A Le Mans la 512S ricevette una particolare coda lunga aerodinamica. Oltre che col team ufficiale, la “S” corse anche con i team privati, come Scuderia Filipinetti, Ecurie Francorchamps, Escuderia Montjuich, Picchio Rosso, Georg Loos e altre. La Ferrari abbandonò lo sviluppo della 5 litri per dedicarsi alla nuova 312 PB da 3 litri; alcune 512S vennero aggiornate con specifiche M per il 1971, mentre altri telai continuarono a gareggiare con la vecchia carrozzeria della S.

Testo di David Tarallo